UE, accordo storico, occasione da non sprecare

Condividi su facebook
Condividi su twitter

“L’accordo sul Recovery Fund raggiunto questa notte a Bruxelles avvia un capitolo nuovo della Unione Europea. Le risorse che verranno distribuiti ai paesi membri, fra prestiti e fondo perduto, ci restituiscono una UE più forte e coesa e più vicina a quella per cui da sempre ci battiamo. C’è molto ancora da costruire ma la strada intrapresa è quella che auspicavamo. Troppo spesso L’Unione Europea è stata derisa e oltraggiata dai populisti e gli antieuropeisti di casa nostra, quelli che straparlano di imbrogli, di sovranità, di truffe ai danni degli italiani, di inganni franco-tedeschi e invece oggi è stato raggiunto un accordo storico, sia per l’entità dei fondi messi a disposizione, sia per quella governance solidaristica e comunitaria che ha reso possibile l’accordo stesso. Ora però spetta all’Italia e al Governo avviare la seconda fase di questo accordo, realizzando e capitalizzando tutte le potenzialità e le riforme che gli aiuti europei potrebbero portare alla società e all’economia italiana, perchè questa è un’occasione unica in cui si ha il dovere di non fallire”. Così in una nota il deputato Riccardo Magi di +Europa Radicali.
Roma, 21 luglio 2020