Prescrizione: inganno ai cittadini. Firmo proposta Costa

Condividi su facebook
Condividi su twitter

«Ho sottoscritto la proposta di legge a prima firma Enrico Costa che sopprime le modifiche in materia di prescrizione del reato introdotte dalla “legge spazza-corrotti”. Una misura grave e propagandistica, che abolisce la prescrizione dopo la sentenza di primo grado in base a una concezione vendicativa della giustizia, e su cui il Ministro Bonafede ha ribadito oggi di non voler tornare indietro né di accettare rinvii dell’entrata in vigore, prevista a gennaio» lo afferma Riccardo Magi, deputato radicale di +Europa. «I dati presentati due giorni fa in una conferenza stampa dell’Unione Camere penali dimostrano che la riforma è pura propaganda poiché inciderà solo su una fetta marginale del fenomeno: il 30% del 10% dei processi oggi prescritti. La retorica giustizialista del ministro Bonafede, anziché occuparsi di garantire ai cittadini certezza del diritto ed efficienza del sistema giudiziario, è volta a esaltare unicamente la certezza della pena e si compiace così che lo stesso processo sia una pena, senza fine», conclude Magi. Roma, 23 ottobre 2019