PRESCRIZIONE, FOLLIA DEMAGOGICA DI UN ANNO FA CONTINUA

Condividi su facebook
Condividi su twitter


“Fu una follia demagogica approvare un anno fa l’eliminazione della prescrizione all’interno del cosiddetto “spazza corrotti” tirandola fuori da un a riforma complessiva del processo proprio mentre se ne differivano gli effetti condizionandoli a quella riforma complessiva. Ora che il timer che era stato inserito in quella norma sta per segnare la scadenza del tempo si sarebbe dovuto ragionevolmente prendere atto dell’errore originario e almeno rinviarne l’entrata in vigore. Ma la follia demagogica continua e rischia di travolgere l’unico argine, già reso fragile dalle precedenti riforme, alla irragionevole durata dei processi. Si intervenga rapidamente in queste ore o si sarà lasciato campo libero a chi promuove un’idea del processo come pena, un’idea contraria alla Costituzione e allo stato di diritto”, così in una nota il deputato di Radicali +Europa Riccardo Magi. Roma, 6 dicembre 2019