MIGRANTI, URGENTE REGOLARIZZAZIONE AMPIA. EMENDAMENTO AL “CURA ITALIA” PERCHE’ NON SIA LIMITATA A AGRICOLTURA E ALLEVAMENTO

Condividi su facebook
Condividi su twitter

“Un provvedimento di regolarizzazione degli stranieri irregolari risponde all’interesse generale del nostro Paese per molti motivi, per questo è necessario ed urgente. E’ anche opportuno che tale provvedimento non sia limitato ai lavoratori dell’agricoltura e dell’allevamento come sembrerebbe dalle bozze di decreto in circolazione in queste ore ma che sia il più ampio possibile.In questo senso e per non perdere altro tempo, il governo colga l’occasione offerta da un mio emendamento al Cura Italia in discussione nei prossimi giorni alla Camera, un emendamento che raccoglie una parte significativa del contenuto della proposta di legge frutto della campagna Ero straniero, attualmente in discussione in I commissione e di cui sono relatore”, così in un a nota Riccardo Magi, deputato di +Europa Radicali.”Abbiamo vissuto anni in cui il dibattito pubblico è stato inquinato da un uso strumentale dell’immigrazione, un dibattito scollegato dalla realtà, dominato dalla demagogia dell’invasione e dallo spauracchio del “ci rubano il lavoro”. L’esito è che oggi ci si accorge all’improvviso che interi settori faticano ad andare a vanti senza il lavoro dei cittadini stranieri. Ora non c’è altro tempo da perdere.
Anche da provvedimenti coraggiosi come questo si capirà se il governo avrà la capacità e l’intelligenza politica necessarie a guidare il paese verso una ripresa”, conclude il deputato radicale..

Roma, 18 aprile 2020