DL SICUREZZA BIS, “CON VOTO FIDUCIA ENNESIMA PAGINA BUIA PER PARLAMENTO”

Condividi su facebook
Condividi su twitter


“L’esame di questo provvedimento, per gli schiaffi che ha portato al Parlamento, non poteva che terminare con un voto di fiducia”, l’ha dichiarato Riccardo Magi, deputato radicale di +Europa, nel dibattito in Aula alla Camera sul dl sicurezza bis. “Abbiamo visto audizioni cancellate su richiesta del governo e il ministro dell’Interno fare un ricatto politico al presidente della Camera perché riammettesse degli emendamenti già giudicati inammissibili. Tutto ciò, e lo dico al ministro Fraccaro, rappresenta nella maniera più chiara possibile quale sia il movente che vi spinge a tagliare il numero del parlamentari”, ha continuato Magi, “altro che riduzione dei costi e snellimento dei lavori tempi: il movente è uno svuotamento totale e probabilmente definitivo che volete perseguire nei confronti del Parlamento come luogo di dibattito nel quale sarebbero potute emergere le assurdità di cui è pieno questo decreto. Un decreto incostituzionale, che contrasta con il diritto internazionale in molteplici punti, ma voi non volete che traspaia da un dibattito parlamentare. È l’ennesima pagina triste e buia per il nostro Parlamento”, ha concluso.  Roma, 23 luglio 2019