CORONAVIRUS, PARLAMENTO VITTIMA DEL VIRUS. SI COINVOLGANO COMMISSIONI PER FASE 2

Condividi su facebook
Condividi su twitter

«La app Immuni ha il merito di sollevare finalmente l’attenzione sulla questione del ruolo del Parlamento nella gestione dell’emergenza sanitaria. Il Parlamento è stato ed è una delle vittime del virus, ben prima della questione dell’app Immuni. Al momento il cuore del nostro sistema istituzionale, in cui risiede la sovranità popolare e che dovrebbe dare l’indirizzo politico all’azione di governo e controllarne l’operato, è di fatto relegato alla conversione dei decreti con modalità talmente contingentate da svilirne il ruolo. Per il resto il Parlamento assiste alle informative del governo e non ha finora votato alcun atto di indirizzo sulle principali questioni relative alla gestione dell’emergenza. Era stata annunciata una doppia lettura effettiva per la conversione dei decreti ma così non è anche se ci sarebbe tutto il tempo utile a un esame più approfondito. Al contempo è sempre più evidente quanto sarebbe prezioso e indispensabile il confronto con il governo e con gli organi tecnico scientifici proprio nelle commissioni parlamentari per l’elaborazione ottimale di una strategia di uscita dal lockdown». Lo afferma in una nota Riccardo Magi, deputato di Radicali +Europa

Roma, 20 aprile 2020