Contro spaccio no task force ma legalizzazione

Condividi su facebook
Condividi su twitter

Non saranno task force di centinaia di agenti, né osservatori della legalità – misure annunciate oggi dal ministro Lamorgese e dalla sindaca Raggi – a contrastare con efficacia l’immenso mercato degli stupefacenti a Roma. A dirlo non siamo noi, ma l’esperienza degli ultimi decenni,  Con queste misure potremmo sicuramente avere un aumento delle operazioni di polizia, degli ingressi in carcere, soprattutto di bassa manovalanza criminale, e delle spese, già molto alte, per repressione e processi. La lotta alle narcomafie richiede un cambio totale di prospettiva, attraverso una riforma antiproibizionista che parta dalla legalizzazione della cannabis..