Bene Brescia su Legge “Ero Straniero”, il PD la sostiene?

Condividi su facebook
Condividi su twitter

Ringrazio il presidente della Commissione Affari Costituzionali della Camera, Giuseppe Brescia, che oggi in un intervento sul Riformista solleva l’attenzione sulla proposta di legge della campagna ‘Ero straniero’, promossa da Radicali Italiani con un’ampia rete di organizzazioni per cambiare la legge Bossi Fini. Come ricorda Brescia, il solo strumento legale oggi per un cittadino extra comunitario per venire a lavorare in Italia è il decreto flussi, ma è del tutto inadeguato a far incontrare domanda e offerta. È invece indispensabile regolare i flussi sulla base delle effettive esigenze del nostro sistema produttivo. La riforma ‘Ero straniero’, di cui sono relatore alla Camera, rappresenta una risposta efficace e pragmatica a questa necessità, disegnerebbe un sistema rigoroso e al contempo flessibile prevedendo nuovi ingressi sulla base della domanda del nostro mercato del lavoro e forme di regolarizzazione su base individuale di chi, ad esempio, ha un datore di lavoro pronto ad assumerlo. Oggi gli irregolari presenti sul territorio italiano sono circa mezzo milione ed entro un anno saranno 700 mila, abbiamo calcolato che un provvedimento straordinario di emersione dal nero anche solo di una parte di questi porterebbe nelle casse dello Stato fino a 1 miliardo di euro. Ma una misura strutturale per la regolarizzazione di chi è già radicato nel nostro Paese, come come quella prevista nella pdl Ero straniero, è irrinunciabile per il contrasto dell’illegalità, del lavoro nero e per garantire la sicurezza di tutti i cittadini. Lo scorso luglio, quando era ancora in carica il governo gialloverde, in un convegno su ‘Ero straniero’ con Confindustria, Confartigianato, Coldiretti, Inps, il M5s aprì al confronto sulla proposta e il Pd disse che l’avrebbe fatta propria. Oggi che queste due forze sono al governo insieme, ci aspettiamo una presa di posizione chiara e coraggiosa sul loro sostegno al percorso parlamentare di questa proposta di legge. 
Qui la scheda della proposta di iniziativa popolare:  https://www.camera.it/leg18/126?tab=&leg=18&idDocumento=13&sede=&tipo=